Image

IL GALATEO DEL MATRIMONIO: LA MISE EN PLACE

IMAGE POST
February,13 2019

Il matrimonio si sta avvicinando, avete pensato a tutto ma non vi siete soffermati molto sulla tavola. La mise en place del matrimonio però non è una cosa che va lasciata al caso, ci sono delle “regole” specifiche, dettate addirittura dal galateo da seguire e a cui non si può davvero rinunciare per un evento così importante! Per questo motivo è bene conoscerle per evitare di sbagliare e risultare poco eleganti e raffinati. Allora vediamo insieme qualche piccolo consiglio su come realizzare una mise en place davvero impeccabile!

CENTROTAVOLA

La tavola del proprio matrimonio deve essere sicuramente impattante. Quando gli invitati entreranno in sala dovranno avere la sensazione si stupore e per riuscire in questo intento ogni particolare ha la sua importanza! Iniziate con lo scegliere il centro tavola più adatto. Esistono innumerevoli tipologie e la scelta dovrà ricadere su quello che più viene in contro ai vostri gusti e allo stile della cerimonia. Potrete quindi optare per una composizione bassa in stile classico oppure potete scegliere uno stile più moderno con fiori in vetro. I vasi potranno essere bassi oppure alti e slanciati. Ricordatevi ovviamente di non scegliere centritavola che possano ostacolare totalmente la vista degli invitati!

SEGNAPOSTO

Anche i segnaposto devono avere un certo stile, che dovrà seguire quello dell’intera cerimonia. Per la creazione dei centritavola potrete dare libero sfogo alla fantasia! I segnaposto più gettonati sembrano essere quelli che utilizzano spezie, rametti, marmellate fatte in casa, cioccolatini, foto, cornici, mollette, sacchetti, candele, oppure creazioni all’uncinetto. Insomma c’è n’è per tutti i gusti, l’importante è realizzare qualcosa che stupisca i vostri amici e che si abbini molto a ciò che siete voi, nella vostra completezza!

DISPOSIZIONE PIATTI

Disponete i piatti nell’ordine in cui verranno servite le varie portate. Si inizia quindi dal sottopiatto, sopra il quale andrete ad adagiare il piatto del secondo o piatto americano, a circa tre cm dal bordo del tavolo. A questo sovrapponete il piattino da antipasto. Il piatto del potage viene generalmente portato a tavola dai camerieri. In caso contrario è l’ultimo piatto che va sistemato a tavola.

POSATE

Come per i piatti, anche le posate devono essere disposte in un ordine ben preciso. Alla destra dei piatti, coltelli e cucchiai in quest’ordine, partendo dal più vicino al piatto:

  • Coltello da carne;
  • Coltello da pesce (se previsto);
  • Cucchiaio (se previsto).

Sopra coltelli e cucchiai, partendo dalla sinistra, troviamo il bicchiere per l’acqua e quello per vino rosso o bianco. Alla sinistra dei piatti, invece, dovrete predisporre le forchette in quest’ordine, partendo dalle più vicine ai piatti:

  • Forchetta da carne;
  • Forchetta da pesce (se prevista).

Oltre le forchette il tovagliolo, e sopra le forchette va adagiato il piattino per il pane.

Ma non è finita qui! Nella parte soprastante i piatti, andrete a posizionare le posate da dessert, partendo sempre dalle più vicine ai piatti:

  • Coltello;
  • Forchetta da dolce;
  • Cucchiaino.

Gli aspetti da valutare per realizzare una mise en place davvero a prova di galateo sono tantissimi, lasciarsi aiutare e consigliare da qualcuno esperto nel settore sarebbe fondamentale per chi vuole dar vita ad una cerimonia impeccabile. Affidarsi ad una wedding planner ad esempio è una scelta più che utile in quanto vi aiuterà a trovare il giusto punto d’incontro tra i vostri desideri e il vostro budget, accostando colori e armonia con passione e amore, rispettando ovviamente tutti i rigidi “vincoli” che il galateo impone. Tavoli imbanditi, centritavola sfavillanti, fiori, estro nella decorazione: insomma i vostri ospiti non vorranno più alzarsi da tavola nel vostro grande giorno!